ALL’ULTIMA ORA TRE QUARTI DELLA CHIESA RINNEGHERÀ GESÙ-Dice Gesù: Quando faccio dire a Sofonia che io porterò via ogni cosa dalla terra, gli faccio profetare …. L’uomo è decaduto nel suo livello evolutivo, perché ha rinunciato a riconoscersi come figlio di Dio… Cosa teme l’umanità? Perché ha allontanato dalla propria vita il suo Signore e Re? 5.563 – Messaggio di Nostra Signora Regina della Pace, trasmesso il 20/02/2024 BEATA MADRE ELENA AIELLO, LA SUORA CHE SUDAVA SANGUE BEATA MADRE ELENA AIELLO, LA SUORA CHE SUDAVA SANGUE E CHE SCRIVEVA A MUSSOLINI DA PARTE DI GESU’ IO SOFFRO FIGLI MIEI, MI ADDOLORANO TANTE OFFESE, TANTA PROFANAZIONE DI QUELLO CHE È SACRO! BEATA MADRE ELENA AIELLO, LA SUORA CHE SUDAVA SANGUE E CHE SCRIVEVA A MUSSOLINI DA PARTE DI GESU’… IN QUANTO REGINA E MADRE DELL’UMANITÀ, È MIO DOVERE FARVI RIMANERE ATTENTI AI COMANDAMENTI DI DIO. VIVRETE LA FASE APOCALITTICA, IN MANO A COLORO CHE DESIDERANO SOPPIANTARE IL NOSTRO RE E SIGNORE GESÙ CRISTO.   QUANDO L’ANIMA CREDE CHE IO L’ABBIA ABBANDONATA È INVECE IL TEMPO IN CUI IO LE SONO PIU’ VICINO VIVRETE LA FASE APOCALITTICA, IN MANO A COLORO A COLORO CHE DESIDERANO SOPPIANTARE IL NOSTRO RE E SIGNORE CRISTO. FIGLI, È GIUNTO IL MOMENTO, ORMAI IMMINENTE, DELLA DESOLANTE ABOMINAZIONE. Non siate tiepidi, i Miei figli sono saldi nella Fede e sapete che Io non vi abbandonerò. Europa, grandi città saranno preda del terrore IN QUESTO MOMENTO DI SOFFERENZA PER L’UMANITÀ, SOPRAGGIUNGERÀ CON FORZA QUELLO CHE IO VI HO ANNUNCIATO NEL CORSO DEL TEMPO. VI INVITO A RIMANERE IN ALLERTA: L’AGITAZIONE STA CRESCENDO E I VENTI DI GUERRA SI STANNO CONSOLIDANDO, IN QUANTO PIU’ PAESI SI STANNO AGGIUNGENDO A QUESTO SCENARIO DI DOLORE PER L’UMANITA. Voi siete privi d’amore, avete mantenuto solo una lieve nozione di quello che è l’Amore Divino e state vivendo invece l’amore mondano, il cui condimento principale è la dissolutezza. Vi siete dimenticati di quello che è Divino, in quanto vi siete immersi nelle insinuazioni che il demonio sussurra all’orecchio degli uomini. Consacrazione allo Spirito Santo CONSACRAZIONE DELLA FAMIGLIA AI CUORI SS. DI GESÙ E MARIA IL DIAVOLO NON SOPPORTA CHE PREGHIAMO LE TRE AVE MARIA PER LA SALVEZZA DEI PECCATORI!!! LA CRESCITA SPIRITUALE È INDISPENSABILE PERCHE’ POSSIATE SUPERARE LE DURE PROVE CHE VI ATTENDONO. Il Futuro dell’umanità nelle profezie di Maria Valtorta  Io vengo per chiamarvi alla pace, alla concordia tra i Popoli, in questo momento in cui vi state dirigendo a grande velocità verso grande velocità bellici e verso i di problemi di salute LO PORTO DAVANTI A CIASCUNO DI VOI, AFFINCH IN OGNI PERSONA RINASCA IL DESIDERIO ARDENT DI ESSERE PIU Di MIO FIGLIO OGNI MOMENTO CHE LASCIATE PASSARE SENZA SFORZARVI PER LA CONVERSIONE, VI ALLONTANA SENZA SOSTA DAL MOMENTO DI CONVERSIONE E DI PENTIMENTO PERSONALI. DATA LA MANO ALLA MIA MADRE SANTISSIMA E SIATE AMORE, DAVANTI AL QUALE NON CE PORTA CHE NON SI APRE HE NON SI APRIRE FIGLI AMATI, STATE VENENDO PURIFICATI E VEDRETE CON I VOSTRI OCCHI LA VERIDICITÀ DEI MIEI APPELLI. VIVETE IN PACE E ASPETTATE IL TRIONFO DEL CUORE IMMACOLATO DI MIA MADRE. DI FRONTE ALL’URGENZA DEGLI EVENTI E DEI SEGNI CHE SI STANNO VERIFICANDO COSTANTEMENTE, VENGO MANDATO A SVEGLIARVI, AFFINCHÉ VI DISPONIATE A CAMBIARE VITA IMMEDIATAMENTE! DI FRONTE ALL’URGENZA DEGLI EVENTI E DEI SEGNI CHE SI STANNO VERIFICANDO COSTANTEMENTE, VENGO MANDATO A SVEGLIARVI, AFFINCHÉ VI DISPONIATE A CAMBIARE VITA IMMEDIATAMENTE! QUESTO È UN MOMENTO MOLTO DELICATO FIGLI MIEI, TALMENTE DELICATO CHE IL NEMICO DELL’ANIMA STA ATTACCANDO FRONTALMENTE I FIGLI DEL MIO DIVIN FIGLIO, PER FARLI A CADERE. Siate prudenti e astuti, cosicché non cadiate nelle reti del nemico infernale. RIVOLGETEVI, FIGLI MIEI, RIVOLGETEVI A MIO FIGLIO, ADORATELO, ADORATELO NELL’EUCARISTIA, ADORATELO NEL SANTISSIMO SACRAMENTO DELL’ALTARE E RICORDATELO A COLORO CHE NON CREDONO SIA NECESSARIO ALZARE GLI OCCHI AL CIELO FIGLI MIEI, LA PREPARAZIONE SPIRITUALE È INDISPENSABILE AFFINCHÉ POSSIATE MANTENERVI FEDELI, ALTRIMENTI CADRETE NELLE MANI DEL NEMICO INFERNALE. VOI SIETE IL MIO GRANDE TESORO E BENEDICO CIASCUNO DI COLORO CHE, CON AMORE E RETTITUDINE, CON CUORE CONTRITO E UMILIATO (Sal. 50 (51), 19), ACCOGLIERANNO QUESTO APPELLO, NON COME UN’ALTERNATIVA, MA CON IL RISPETTO CHE MI MERITO COME DIO. COME MADRE DELL’UMANIT VI INVITO ALL’ADORAZIONE DEL SANTISSIMO SACRAMENTO DELL’ALTARE, ALLA PREGHIERA DEL SANTO ROSARIO. (1) SIATE AMORE, COME MIO FIGLIO È AMORE! FIGLI MIEI, LA PREPARAZIONE SPIRITUALE È INDISPENSABILE AFFINCHÉ POSSIATE MANTENERVI FEDELI, ALTRIMENTI CADRETE NELLE MANI DEL NEMICO INFERNALE. STATE VIVENDO INADEGUATAMENTE, RELEGANDO LA FEDE ALL’ULTIMO POSTO, MENTRE LA FEDE È UN ATTO CONSAPEVOLE, SUL QUALE DOVETE VIGILARE COSTANTEMENTE. LA MIA BENEDIZIONE RIMANE COSTANTEMENTE IN VOI. VI CHIEDO DI CONSACRARVI ALLO SPIRITO SANTO (1) E A RIMANERE IN STATO DI GRAZIA, PER NON RATTRISTARLO (Gv. 14,16-18, 1Cor. – 3-16, Ef. 4,30) I Miei amati figli : LA MIA PAROLA È UNA, NON LASCIATEVI CONFONDERE DA FRETTOLOSI MODERNISMI, NON FATEVI CONFONDERE! LA MIA LEGGE È UNA E NON CAMBIA. IL GRANDE VELO CHE STAVA TRATTENENDO LA GUERRA SI È STRAPPATO, ORA IL DOLORE AUMENTERÀ E GLI UOMINI VIVRANNO UN GRANDE INCUBO. OGNUNO PRENDA IN MANO IL TIMONE DELLA PROPRIA VITA E SI ASSICURI DI ESSERE NELLE MIE ACQUE. IO SONO AMORE, MISERICORDIA, CALMA, FRATERNITÀ, “SONO COLUI CHE SONO”. (Es. 3,14; Gv. 8, 58)   STATE VIVENDO I MOMENTI CULMINANTI ANNUNCIATI IN PRECEDENZA DAL NOSTRO RE E SIGNORE GESÙ CRISTO (1). CHI VEDE CON OCCHI SPIRITUALI, SA CHE QUANTO ANNUNCIATO SI COMPIRÀ SENZA INDUGIO. PREGATE FIGLI MIEI, PREGATE CON IL CUORE, RIPARATE PER LE OFFESE CHE VENGONO COMMESSE CONTRO DI ME E CONTRO LA MIA MADRE SANTISSIMA. Vi invito a pregare in unità per l’umanità e per il Sinodo che si terrà prossimamente.  Vi invito a pregare per tutti i governanti delle nazioni.  Vi invito a pregare per ciascuno dei vostri fratelli, specialmente per quelli che vivono nella lontananza spirituale. (1) Come Madre dell’Umanità, desidero mettervi in allerta sul compimento delle Rivelazioni che il Mio Divin Figlio vi ha rivelato e su quelle che questa Madre vi ha rivelato, come pure sulle rivelazioni del Mio amato San Michele Arcangelo. SI STA CONTINUANDO SULLA VIA DELLA PERDIZIONE E OGNI PECCATO VIENE ABBRACCIATO COME PARTE DELLA VITA QUOTIDIANA. Io venivo trattato con rispetto e santo timore, ma oggi sono oggetto di scherno e la Mia Legge viene continuamente accantonata dagli uomini, che chiamano quanto è immorale bene e gustano di quanto è peccaminoso. La Mia Legge è stata trasgredita e si è giunti ad adorare dei pagani. (cfr. Os. 6, 7; II Re. 17, 15-17). VOI SIETE UNA GENERAZIONE PRIVILEGIATA, nonostante la quantità di cattive azioni e di cattive condotte delle quali vi servite per offendere il Cuore del Nostro amatissimo Re e Signore Gesù Cristo e nonostante questo, la Misericordia Divina trabocca su questa generazione peccatrice.   LA PERVERSITÀ STA AUMENTANDO A GRANDI PASSI, i peccati stanno aumentando e aumenteranno così tanto che Sodoma e Gomorra sono e saranno offuscate dai peccati che si commettono ora e da quelli che gli uomini commetteranno. (Cf. Mt. 10, 14-15) L’umanità ha infranto i Comandamenti e non li prende in considerazione come regole di comportamento nella vita. Per chi agisce così, questo è molto pericoloso, poiché “Con quella misura, colla quale avrete misurato, sarà rimisurato a voi, e con giunta.” (Mc. 4, 24) Amati figli del Mio Cuore Immacolato:   COME REGINA E MADRE DEGLI ULTIMI TEMPI (1) VI IMPARTISCO LA MIA BENEDIZIONE, QUELLA CHE UNA MADRE DÀ AI SUOI FIGLI, AFFINCHÉ FACCIATE PASSI SICURI, AFFIDANDOVI ALLA VOLONTÀ DI DIO.   NOVENA Sarò Io, vostra Madre, che andando in cerca dei Miei figli, vi chiamerò in ogni modo possibile. Il segno che Io rimango con i figli del Mio Divin Figlio, e per fare in modo che non vi confondiate, sarà: Io terrò in mano un Rosario dorato e bacerò il Crocifisso con grande riverenza.  Mi vedrete incoronata dallo spirito santo, nella raffigurazione della regina e madre degli ultimi tempi… Mia amata: Quanto Mi diletto nelle persone che decidono di convertirsi e non vengono meno nel loro proposito perché per poter ottenere la Mia benedizione, sentono l’urgenza di essere saldi, forti e decisi! VENGO A SVEGLIARVI DALLA SONNOLENZA CON LA QUALE OSSERVATE QUANTO STA ACCADENDO, SAPENDO CHE IL PERNO DELLA VITA SPIRITUALE È IL MIO DIVIN FIGLIO E CHE SENZA IL MIO DIVIN FIGLIO VOI NON SIETE NULLA, E LO SAPETE… LA MORTE NON PREVALSE E MIO FIGLIO RISUSCITÒ ALLA VITA ETERNA, QUESTO DEVE ESSERE CHIARO… RISORSE!   PERCHÉ LA RISURREZIONE È IL PIÙ GRANDE SEGNO DEL POTERE DIVINO.   LA MIA DIVINITÀ NON SARÀ MAI SCONFITTA! LA MIA SPADA RIMANE IN ALTO, NON SOLO COME SEGNO DI PROTEZIONE E DI DIFESA PER L’UMANITÀ, MA COME SEGNO CHE GLI UOMINI DEVONO ASPIRARE AD ESSERE SPIRITUALI. Nel Mio Cuore troverete l’Amore Divino del quale potrete nutrirvi e dal Mio Cuore offro a tutti “La Luce” (cfr. Gv 8,12) di cui avete bisogno, per operare e agire nella Mia Volontà: NEL MOMENTO DI MAGGIORE PROVA PER L’UMANITÀ, LA DIVINA ED INFINITA MISERICORDIA MOSTRERÀ ALL’UOMO CHE NON È SOLO MA, AL CONTRARIO, SARÀ IL MOMENTO IN CUI SARÀ PIÙ ACCOMPAGNATO DALLA CASA PATERNA E DALLA NOSTRA REGINA E MADRE. Le Mie Parole sono urgenti! È necessario fare una sosta sul cammino, prima che la parte più dura delle Mie profezie venga attirata dalla ribellione dell’umanità. Quanto dolore, quanto dolore soffrirà questa generazione! COSICCHÈ IL MIO SANTO SPIRITO VI ILLUMINI IL CAMMINO, VI DIA IL DISCERNIMENTO, VI FORNISCA LA SAGGEZZA E VI DIA LA CONOSCENZA AFFINCHÈ LA MIA BENEDIZIONE POSSA DARE IN VOI “FRUTTI DI VITA ETERNA” (Gv. 15, 1-2) Voi avete ricevuto una terra di benedizione perché la custodiste e la faceste produrre (Gen. 1,28-30), invece avete creato distruzione e caos. Avete utilizzato la sapienza per creare la distruzione, in una corsa frenetica per il possesso della terra. L’Amore del Mio Divin Figlio è la fonte della Sua infinita Misericordia, pertanto voi potete andare in qualsiasi momento a chiedere il Suo perdono “con cuore contrito e umiliato” (Sal. 50,19), con la fiducia e la certezza che il Suo amatissimo Cuore vi sta attendendo. SICCOME SI STA AVVICINANDO LA FINE DEL PERIODO DI “PREAVVISO”, IL MIO POPOLO DEVE RIMANERE VIGILANTE SU QUANTO ACCADE… NONOSTANTE IL CAOS STIA AVANZANDO ED ABBIATE DECISO DI STERMINARE IL POPOLO DEL NOSTRO RE E SIGNORE GESÙ CRISTO, SAPPIATE CHE NESSUN ESSERE UMANO HA LA POTESTÀ DI IMPADRONIRSI DI QUELLO CHE È DI PROPRIETÀ DIVINA. LA TERRA È COPERTA DA DENSE NEBBIE. Voi non le vedete ad occhio nudo, solo coloro che osservano con occhi spirituali quello che sta succedendo, riescono ad arrivare alla vera essenza di quanto sta accadendo.   IN QUESTO GIORNO LA NOSTRA REGINA E MADRE DARÀ A TUTTI COLORO CHE, CON VERO PENTIMENTO, CONFESSERANNO I LORO PECCATI, LA GRAZIA DI VEDERE AUMENTATO IL LORO AMORE, QUALE PREPARAZIONE PER AFFRONTARE LE PROVE CHE SONO GIÀ PRESENTI SULLA TERRA E CHE ANDRANNO AUMENTANDO. Pregando per quei Miei figli che non adorano il Mio Divin Figlio. Offrite il Santo Rosario per coloro che irrompono nella vita dei Miei figli piccoli e inculcano in loro di dedicarsi a pratiche demoniache e di dimenticare e negare il Mio Divin Figlio. Queste persone saranno duramente castigate. NON ABBIATE PAURA DI ESSERE INGANNATI… SARÒ IO, VOSTRA MADRE, CHE ANDANDO IN CERCA DEI MIEI FIGLI, VI CHIAMERÒ IN OGNI MODO POSSIBILE. Questa generazione, dopo aver commesso gravi errori contro sé stessa, dopo aver rifiutato la Trinità Sacrosanta e la Nostra Regina e Madre, si trasformerà spiritualmente. Avete commemorato la Settimana Santa e la festa della Divina Misericordia e avete fatto offerte affinché tutti siano amore e rispettosi della Legge Divina; adesso è di grande importanza pregare per coloro che si trovano nel momento della conversione.  I Miei figli, credendomi un Dio che perdona tutto o che lascia passare tutto e credendo che in quanto Dio, dovrei sempre essere tenero e sommario, reagiscono in maniera estrema quando Io Parlo loro della Mia Misericordia e della Mia Giustizia. CON IL MIO AMORE, IO VENGO IN QUESTO MOMENTO A DONARVI LA MIA MISERICORDIA.   Voi avete vissuto la Commemorazione della Mia Passione, della Mia Morte e Risurrezione e vi siete avviati sul cammino della Mia Misericordia.   Ogni uomo è stato liberato dalla morte che provoca il peccato ed elevato, nella sua libera volontà, ad avere l’opportunità della Vita Eterna nel giorno della luce perenne, per questo i figli di Dio, certi che la Fede non sia vana, si devono sforzare di vivere ed operare nella Divina Volontà, aspirando alla Vita Eterna. Ora Mio Figlio, il Mio piccolo e grande Re, giace nel sepolcro e scende agli inferi per poi risorgere. Una grande prova che ho accettato con amore, con fede, con il mio “Fiat Mihi”. La Mia totale fede nella Volontà del Padre e nel Mio stesso Figlio, Mi ha colmato di speranza e Mi ha sostenuto in questo Sabato Santo. IL MIO DIVIN FIGLIO, CON IL SUO SÌ AL PADRE, SI DONÒ PER I PECCATI DELL’UMANITÀ E SE LI PRESE SU DI SÉ. IL MIO DIVIN FIGLIO RIMANE A BETANIA, IN VEGLIA E IN PREGHIERA (cf. Gv. 12, 1-8), come deve rimanere sempre in preghiera e vegliare ciascuno dei Miei figli, per non infangarsi con le cose del mondo, perché l’uomo viene tentato e se non prega e non rafforza la Fede: è debole. Un momento speciale di questa settimana Santa è quando: Giuda e Pietro, in diverse occasioni si vedono interpellare dal Mio Divin Figlio… VI BENEDICO E VI TENGO COPERTI CON IL MIO MANTO MATERNO AFFINCHÉ NON DIVENTIATE PREDE DEL MALE. A RIMANERE UNITI AL MIO DIVIN FIGLIO, PASSO DOPO PASSO, ESSENDO SUOI FEDELI DISCEPOLI, VIVENDO NELLO SPIRITO LA PIÙ GRANDE FUSIONE CON IL MIO DIVIN FIGLIO, COME SE QUESTA SETTIMANA SANTA FOSSE L’ULTIMA FATTA IN PACE. LO SPIRITO SANTO, CONSOLATORE DEGLI UOMINI, VI ILLUMINERÀ IN MODO SPECIALE NEL MOMENTO DELLA GRANDE TRIBOLAZIONE. (Gv. 14, 26) È MOLTO IMPORTANTE CHE ANDIATE A FARVI IMPORRE LE CENERI.  È MOLTO IMPORTANTE…  QUESTO MOMENTO PRESSANTE E DI CONVERSIONE È UN SEGNALE DELLA RAPIDITÀ CON LA QUALE SOPRAGGIUNGERANNO . NELL’UMANITÀ VIGE LA TENTAZIONE. SONO PIÙ COLORO CHE CADONO IN TENTAZIONE CHE COLORO CHE RESISTONO PER AMORE DEL MIO DIVIN FIGLIO E PER LA CRESCITA SPIRITUALE PERSONALE. LA NOSTRA REALTÀ RIFLESSIONI E MESSAGGI Di Luz de Maria 10 FEBBRAIO 2023 QUANTO MI FA MALE QUANDO MI SCACCIANO DALLA LORO VITA, PER UNIRSI ALLE FILA DEL MALE!   QUANTO MI FA MALE QUANDO MI SCACCIANO DALLA LORO VITA, PER UNIRSI ALLE FILA DEL MALE! Tutti i messaggi di Dicembre 2022 … Preparatevi figli, siate più spirituali, è urgente. Preparatevi figli con quanto ritenete sia opportuno. Non aspettate per prepararvi, fatelo subito. LA BILANCIA DELLA MIA GIUSTIZIA STA DAVANTI A CIASCUNO DI VOI IN PARTICOLARE, IO SONO IL GIUSTO GIUDICE. (Is. 11, 3-4;  1 Cor 4,5) QUANDO IL MOMENTO SI INASPRIRÀ, LE OPERE E LE AZIONI DI COLORO CHE CAMMINANO ALL’OMBRA DELL’ALTISSIMO, DARANNO FRUTTI DI VITA ETERNA (Gv. 15,16 e Gv. 15,5) E LE CONDIVIDERANNO CON I LORO FRATELLI. Voi fate parte dell’umanità e della Storia della Salvezza, perciò dovete essere consapevoli del momento culminante che state vivendo e non dovete trascurare il cambiamento spirituale, che deve essere prevalente in questo momento.È importante che conosciate l’Antico Testamento cosicché non troviate strano ciò che sta accadendo in questo momento. LA PREGHIERA È NECESSARIA E COME PRINCIPE DELLE LEGIONI CELESTI, VI ASSICURO CHE OGNI SUPPLICA ELEVATA CON CUORE CONTRITO, VIENE ACCOLTA DALLA TRINITÀ SACROSANTA E DALLA NOSTRA REGINA E MADRE DEGLI ULTIMI TEMPI. VENGO PER ESAMINARVI, PER OSSERVARE IL VOSTRO MODO DI COMPORTARVI E DI AGIRE… PERTANTO CONTINUATE NELLA CONVERSIONE. Questi dardi li faranno diventare intrattabili, perderanno la carità, la sensibilità e il loro “ego” crescerà in modo smisurato fino a portarli alla perdizione, A MENO CHE NON SI SOTTOPONGANO ALLA PREGHIERA E AL DIGIUNO COSICCHÉ IL VELENO POSSA USCIRE DA LORO E L’UMILTÀ LI AVVICINI A DIO. Pregate figli, pregate, la nuova malattia è molto contagiosa e seria, al punto che potrebbe essere mortale. Proteggete il vostro sistema immunitario e tenete pronta la crema di calendula e la moringa così la potrete assumere. (3) PREPARATEVI, CONVERTITEVI E RIMANETE IN ALLERTA! VOI SIETE FIGLI DI DIO E LE MIE LEGIONI VI PROTEGGONO, NON DISPERATE. IN QUESTO MOMENTO L’UMANITÀ SI STA IMPEGNANDO NELLA CURA DEL CORPO FISICO, TRASCURANDO LA CURA DELLO SPIRITO. VI BENEDICO COSTANTEMENTE CON IL MIO AMORE E VI INVITO AD AMARMI AFFINCHÈ VIVIATE NEL MIO AMORE E DIATE AMORE AI VOSTRI FRATELLI. VI CHIAMO ALLA CONVERSIONE! Questo è il momento giusto per fare in modo che non siano i vostri interessi a guidarvi, ma quelli della Mia Casa. Questo è il momento dei Segni che precedono l’Avvertimento, ma il Mio Popolo sta andando avanti senza esaminarsi, senza guardarsi dentro, senza analizzarsi senza maschere. SIATE CERTI CHE OGNI ATTO D’AMORE PER IL PROSSIMO E FATTO PER AMORE DI DIO È PER VOI UNA SORGENTE DI BENEDIZIONI, ANCHE SE NON LE CHIEDETE. Senza paura, confidate nel Mio Amore per il Mio Popolo, vi ho già detto che l’umanità cambierà, la guerra si espanderà. Figli, voi conoscete già moltissime delle cose che incombono sull’umanità, ma non cambiate… Figli, è molto quello che vi è stato fatto conoscere, non per terrorizzarvi, ma perché vi preparaste spiritualmente, ma non cambiate… La mente è occupata nelle cose mondane e il cuore è stato usurpato dagli idoli, dai fanatismi e soprattutto dal vostro ego altezzoso. (2) Voi non amate la vita, il Dono sacro di Dio per l’umanità.

Dobbiamo ricevere la Comunione nelle mani consacrate?L’anima di un sacerdote venne da me e mi disse di pregare per lui….

Page Visited: 469
0 0
Read Time:13 Minute, 39 Second

Loading

Dobbiamo ricevere la Comunione nelle mani consacrate?

L’anima di un sacerdote venne da me e mi disse di pregare per lui, perché doveva soffrire molto. Di più non poté dire; poi sparì. Un’altra anima del Purgatorio mi spiegò in seguito: “Egli deve soffrire molto, poiché ha seguito l’uso di distribuire la Comunione nelle mani dei fedeli e perché ha fatto rimuovere i banchi che servivano per ricevere la Comunione in ginocchio.

Si potrebbe aiutarlo rimettendo i banchi al loro posto, là dove egli li fece togliere, ed esortando coloro che furono abituati da lui a ricevere la Comunione nelle mani a non farla più così”. Parlai con il Decano del posto, che ebbe molta comprensione. Disse: “Non sono stato io ad introdurre l’uso della Comunione in mano. Per quanto riguarda i banchi, posso tentare di soddisfare questo desiderio, ma devo lasciare che decidano i sacerdoti del luogo”. Parecchie volte venne l’anima di un altro sacerdote, lamentandosi che soffriva moltissimo, poiché aveva rimosso i banchi in chiesa, costringendo il popolo a ricevere la Comunione in piedi. Da ciò si capisce che qualcosa qui non funziona. È vero: il Papa ha permesso di ricevere la Comunione anche in piedi. Chi però desidera inginocchiarsi, deve avere la possibilità di farlo. Così vuole il Papa, e noi possiamo pretendere ciò da ogni sacerdote. Se un sacerdote, o un vescovo, sapesse qual è la sua grande responsabilità nell’introdurre l’uso della comunione in mano, non lo farebbe certamente, e non lo permetterebbe…”

(Maria Simma, Le anime del Purgatorio mi hanno detto…, pp. 150-151, Editrice Dielle, Messina 1975).

“Più volte querelossi grandemente il Signore con la sua serva del grave dolore che gli cagionavano in cuore le scostumatezze del Clero di allora. Egli, rammentando quelle singolarissime grazie con cui arricchir volle coloro, i quali si consacravano al suo santuario, le disse: “Vedi, mia figlia, io sono come colui, il quale partendo da questa vita, lascia agli amici suoi l’oggetto più prezioso dei suoi averi. Così ai miei ministri, che ho prescelti a preferenza degli Angeli e degli uomini, nel dividermi da questo mondo ho rimesso ciò che avevo di più caro e lasciato loro cinque doni: la fede è il primo, il secondo la consegna delle due chiavi del cielo e della terra, il terzo è la virtù di trasformare in un angelo un nemico di Dio, il quarto è il potere di consacrare il mio Corpo, ciò che a nessun Angelo è concesso, il quinto è il privilegio di poter toccare con le proprie mani la Carne mia purissima…”

(Suor Maria Bernardina dell’Ordine delle Cappuccine, Vita di S. Brigida di Svezia, pagina 280, Venezia 1890).

“Nell’assunzione di questo Sacramento (l’Eucaristia) fu sempre costume nella Chiesa di Dio che i laici ricevessero la comunione dai Sacerdoti e i Sacerdoti celebranti invece comunicassero se stessi, costume che con ogni ragione deve ritenersi come proveniente dalla Tradizione apostolica” (Concilio di Trento, Decreto sull’Eucaristia, sessione XIII D.-B. 881).

Fonte : https://gloria.tv/post/X94GUpZMTzWu3U32jmwev3GMq

…………………………………………………………

Venerabile Luisa Piccarretta – (Vol. 6, Agosto 10, 1904)

Prigioniero d’amore, Tu Te ne stai abbandonato e solo ed io sono venuta a farti compagnia; e mentre Ti faccio compagnia intendo d’amarti per chi Vi offende, lodarti per chi Vi disprezza, ringraziarti per chi versate grazie e non Vi rendono il tributo del ringraziamento, consolarti per chi Vi affligge, ripararvi qualunque offesa; in una parola intendo farvi tutto ciò che sono obbligate a farvi le creature per esserti restato nel SantiPrigioniero d’amore, Tu Te ne stai abbandonato e solo ed io sono venuta a farti compagnia; e mentre Ti faccio compagnia intendo d’amarti per chi Vi offende, lodarti per chi Vi disprezza, ringraziarti per chi versate grazie e non Vi rendono il tributo del ringraziamento, consolarti per chi Vi affligge, ripararvi qualunque offesa; in una parola intendo farvi tutto ciò che sono obbligate a farvi le creature per esserti restato nel Santissimo Sacramento, e tante volte intendo ripeterle per quante gocce d’acqua, quanti pesci ed acini d’arene stanno nel mare.ssimo Sacramento, e tante volte intendo ripeterle per quante gocce d’acqua, quanti pesci ed acini d’arene stanno nel mare.

*PREGHIERA DI RIPARAZIONE ALLA SS. EUCARISTIA*

di per te, amato mio bene. Insomma Gesù… voglio riparare con le Tue stesse riparazioni tutto quello che tu ripari stando nell’Ostia: le prediche fatte malamente, le Messe celebrate malamente, i Sacramenti amministrati e ricevuti senza disposizione e perciò senza effetti; le vocazioni sbagliate dei sacerdoti da parte loro e da parte di chi li ordina, non usando tutti i mezzi per conoscere le vere vocazioni. Nel Tuo FIAT Fusa in Te o mio Gesù , in tutto il mio piccolo essere, nell’atto unico ed eterno della Tua Divina Volontà mi faccio presente in quel preciso istante in cui nel Cenacolo istituisti il Sacramento dell’Eucarestia. Assisto, partecipo, fondendo la mia volontà con la Tua, a tutti i Tuoi atti divini compiuti nell’istituzione di questo Sacramento. Faccio scorrere in me come linfa la vita Divina che scorre in ogni Tuo atto. Assorbo in me la potenza, la santità, la luce e tutto l’amore che c’è in ogni Tuo Atto . Fondo tutto il mio essere nella Tua Divina Persona mentre assume un aspetto tenero, affettuoso, sfolgorante di luce. Fondo le mie mani con le Tue mani creatrici nell’istante in cui si mettono in atteggiamento di creare.

————————–

La SS.Eucarestia

Il tuo amore non si arresti; percorri tutti i tabernacoli, ciascun’Ostia Sacramentale, ed in ogni Ostia sentirai gemere lo Spirito Santo con dolore inenarrabile.Il Sacramento dell’Eucaristia non è la sola vita loro che ricevono le anime, ma è la mia stessa Vita che si dà a loro, sicché il frutto di questo Sacramento è formare la mia Vita in loro, e ogni Comunione serve a far crescere la mia Vita, a svilupparla in modo da poter dire: ‘Io sono un altro Cristo’.Ma, ahimè, che pochi profittano!Anzi, quante volte scendo nei cuori e Mi fanno trovare le armi per ferirmi, e Mi ripetono la tragedia della mia Passione, e come si consumano le specie sacramentali, invece di pressarmi a restare con loro sono costretto ad uscire bagnato di lacrime, piangendo la mia sorte sacramentale, e non trovo chi quieti il mio pianto ed i miei gemiti dolenti. Se tu potessi rompere quei veli dell’Ostia che Mi coprono, Mi troveresti bagnato di pianto conoscendo la sorte che Mi aspetta nello scendere nei cuori.

Perciò il tuo ricambio d’amore per ogni Ostia sia continuo, per quietarmi il pianto, e rendere meno dolorosi i gemiti dello Spirito Santo.Non ti fermare, altrimenti non ti troveremo sempre insieme nei nostri gemiti e nelle nostre lacrime segrete, sentiremo il vuoto del tuo ricambio d’amore.

Dagli scritti di Luisa Piccarreta

Faccio mia la Tua preghiera al Padre di concorrere, insieme a Te, nell’atto Tuo di incarnarti in ciascuna ostia per continuare la salvezza delle creature ed essere vita di ciascuno dei Tuoi figli. Assisto, partecipo ed assorbo in me tutta la Potenza di cui sono capace del Padre che, intenerito dalla Tua preghiera, scende dal Cielo e unito con lo Spirito Santo, concorre con il Suo Figlio. Insieme a tutti gli angeli, i santi, i beati del cielo, Maria SS., Luisa e con tutta la Corte Celeste, adoro, benedico, lodo, onoro e ringrazio per l’immenso amore e l’infinita umiltà con cui tu, o mio Dio, per amore nostro, creii Te stesso in poco pane e poco vino per me e per tutti ! Immersa in questo mare di meraviglia e di immenso amore, ti chiedo di farmi trovare sempre con te presente in ogni tabernacolo del mondo, in tutte le pissidi, in tutte le ostie consacrate che esisteranno fino alla fine del mondo per poterti costantemente e continuamente onorarti e ricambiarti in amore coi mie ti amo continui, per darti gloria e adorazione e fare per Te ogni atto di riparazione necessario per tutte le Offese che ricevi nella Tua Vita Sacramentale . Faccio mie tutte le Tue riparazioni e prendo su di me un po’ delle Tue pene per ristorarti almeno un poco. Sperdo i miei pensieri nei Tuoi per distruggere nella Tua Mente Santa ogni pensiero di creatura originato dalla nostra umana volontà ed assorbendo in me la santità e la purezza dei Tuoi pensieri voglio portare luce, santità e amore ad ogni mente creata per riparare con i Tuoi stessi pensieri i tanti pensieri umani che ti recano offese.

Fondo il mio sguardo nel Tuo per sperdere in te ogni sguardo di creatura dato in modo umano e non divino ed assorbire in me la purezza del Tuo sguardo santo e portare la purezza della Tua vista Santa ad ogni sguardo di creatura,moltiplico quest’atto all’infinito per me e per tutti nella Divina Volontà. E per riparare i tanti sguardi distratti delle creature, ti offro i miei sguardi sempre fissi in Te. Fondo il mio udito nel Tuo per riparare con tutte le armonie del Cielo che porto intorno alle Tue orecchie sante, i tanti insulti, bestemmie, parole vuote e offese che le Tue orecchie sono costrette ad ascoltare sulla Tua Divina Persona e voglio sussurrare e far ascoltare ad ogni orecchio umano l’armonia della Tua voce , affinchè, estasiati trasformino le loro offese in benedizioni e loTi prego o Gesù per i sacerdoti affinchè siano degni Tuoi ministri e non mettano in pericolo la Tua Vita Sacramentale. Voglio ripararti per quelli che Ti ricevono per abitudine e senza le dovute disposizioni o che ti ricevono per oltraggiarti e ti chiedo, quando sono in atto di riceverti, di convertire in nome della Tua infinita misericordia le loro offese in amore. Voglio ripararti ogni oltraggio e sacrilegio Gesù per me e per tutti come se ogni creatura stesse ripetendo per se stessa questo atto e voglio ripeterlo per quanti respiri ancora mi hai assegnato. Per questo mi chiudo in Te, nel Tuo cuore, per non lasciarti più ed essere sempre pronta a ricambiare con i miei atti d’amore ogni offesa che riceverai. Ed ogni mio atto di riparazione e di amore sia una preghiera che innalzo ai tuoi piedi, dove, prostrata, per me e per tutti vengo a chiederti di concederci al più presto in dono il Tuo Fiat!

————————————

Comunione sulla mano? (Dalle Rivelazioni della Beata Anna Caterina Emmerich, stimmatizzata agostiniana nata l’8 settembre 1774 e morta il 9 febbraio 1824, volume secondo, pagina 107, della Editrice Cantagalli di Siena).

       “Una grande istituzione”

Dopo aver pregato, il Salvatore insegnò. Le parole uscivano dalla sua bocca come la luce irraggiante dal fuoco; essa permeava gli Apostoli, a eccezione di Giuda. Presa poi la patena con i frammenti di pane, Gesù disse ai convitati: – Prendete e mangiate: questo è il mio Corpo, che sarà dato per voi! – Protese quindi la destra, come per benedire, mentre così faceva, irradiava da Lui un abbagliante splendore. Non solo erano luminose le sue parole, ma anche il pane posato sulla lingua degli Apostoli, il quale era tutto raggiante. Vidi inoltre gli stessi Apostoli radiosi di Luce, a eccezione di Giuda, che divenne tenebroso. Il Nazareno aveva posto il Pane prima sulla lingua di Pietro e poi su quella di Giovanni; quindi aveva fatto segno a Giuda di avvicinarsi. L’Iscariota era stato il terzo, al quale Gesù aveva presentato il Sacramento; poi gli aveva detto: – Fa’ presto quanto vuoi fare! Aveva comunicato quindi gli altri Apostoli, che gli si erano avvicinati a due a due”.

“In mezzo a continui patimenti, essa nella festa del Corpus Domini ebbe ricchissime visioni circa la istituzione del santissimo Sacramento… Vidi un quadro dell’istituzione del SS. Sacramento. Il Signore sedeva al centro del lato lungo della tavola; alla sua dritta sedeva Giovanni, alla sua sinistra uno svelto e sottile apostolo, che molto a Giovanni assomigliavasi; presso di lui sedeva Pietro, che spesso sporgeva il capo per sopra il suo vicino. Sul principio vidi il Signore ancor per alcun tempo ammaestrare sedendo. Quindi egli sorse in piedi e gli altri con lui; tutti lo guardavano silenziosi e con una certa curiosità, e stavano intenti a ciò che egli fosse per fare. Vidi allora come sollevasse in alto il piatto su cui posava il pane, e rivolgesse gli occhi al cielo, e quindi con un coltello d’osso percorrendo le linee che solcavano quel pane, lo spezzasse in bocconi. Lo vidi poi muover la mano dritta sopra quei frammenti come benedicendoli. Mentre ei ciò fece, si diffuse da lui uscendo un gran splendore, il pane risplendeva, egli stesso era luminoso e come nella luce disciolto, e cotesta luce si diffuse sopra tutti i presenti e sembrava che penetrasse in loro. E tutti divennero silenziosi e raccolti; il solo Giuda vidi oscuro e come se respingesse cotesta luce. Gesù sollevò pure in alto il calice e gli occhi, e lo benedisse allo stesso modo. Non posso trovare altra espressione adatta a rappresentare ciò che in lui succedesse durante cotesta santa cerimonia, fuor quella di dire ch’io vedevo e sentivo come egli si trasformasse. Poi il pane ed il calice divennero luce. Vidi che aveva deposto i frammenti sopra la superficie di un piatto, che assomigliavasi ad una patena, e che con la sua dritta distribuiva cotesti bocconi ponendoli in bocca a ciascuno…”

(Vita della Beata Anna Caterina Emmerich, scritta dal P.C.E. Schmóger della Congregazione del SS. Redentore, volume II, pp. 413-414, Editrice Marietti, Torino 1871).

……………………………………………..

La Madonna insegna il Padre Nostro al gruppo di preghiera DI MEDJUGORJE  e desidera che questa preghiera venga così recepita 

PADRE – Chi è questo Padre? – di chi è questo Padre? – dov’è questo Padre? NOSTRO – questo è il Padre vostro – perché avete paura di Lui? – tendeteGli le vostre mani (Fare una breve pausa) PADRE NOSTRO significa che Lui si è concesso a Voi come Padre, vi ha dato tutto. Sapete che i vostri padri terreni fanno tutto per voi, tanto di più fa’ il vostro Padre Celeste.    Leggi tutto 

————————————————————————–

“Parole di Gesù alla Beata  Alexandrina Maria Dà Costa ”   Figlia mia, fà che io sia amato, consolato e riparato nella mia Eucaristia :

Di’ che onorino attraverso l’Eucaristia le mie Sante Piaghe, onorando per prima quella della mia Sacra Spalla, così poco ricordata. Chi al ricordo delle mie Piaghe unirà quello dei dolori della mia Madre benedetta e per loro ci chiederà grazie spirituali o corporali, ha la mia promessa che saranno accordate, a meno che non siano di danno per la loro anima. Nel momento della loro morte condurrò con me la mia Santissima Madre per difenderli.   (25 febbraio 1949) Parla dell’Eucaristia, che è prova di amore infinito, che è l’alimento delle anime.         Leggi tutto

——————————————————

Evita il sacrilegio del vestire indecente in chiesa

Saint Father pio

 

“La Chiesa è la Casa di Dio. È vietato agli uomini di entrare qui a braccia nude e

indossare pantaloncini corti. E’ vietato alle donne di entrare con pantaloncini corti,

con abiti corti, collo basso o senza maniche.” –  San Pio de Pietrelcina  –

————————————————————————–

COMUNIONE SULLA MANO? ANCHE I MISTICI DICONO NO.

“Il sacerdozio comune dei fedeli e il sacerdozio ministeriale o gerarchico, quantunque differiscano essenzialmente e non solo di grado, sono tuttavia ordinati l’uno all’altro, poiché l’uno e l’altro, ognuno a suo proprio modo, partecipano dell’unico sacerdozio di Cristo. Il sacerdote ministeriale, con la potestà sacra di cui è investito, forma e regge il popolo sacerdotale, compie il sacrificio eucaristico nel ruolo di Cristo e lo offre a Dio a nome di tutto il popolo; i fedeli, in virtù del loro regale sacerdozio, concorrono all’offerta dell’Eucaristia , ed esercitano il loro sacerdozio col ricevere i sacramenti, con la preghiera e il ringraziamento, con la testimonianza di una vita santa, con l’abnegazione e la carità operosa.” (LUMEN GENTIUM )

Coloro che appoggiano la comunione nella mano nel nome del Concilio Vaticano II, introducono abusi nella liturgia e dottrine moderniste.Il Concilio Ecumenico approvato dalla Santa Sede, rende chiaro che tra i laici e sacerdoti esiste una gran linea di demarcazione e una dignità più alta con una chiamata speciale del Signore.

———————————————————————————

Le Opinioni dei Santi, Padri e Dottori della Chiesa

San Sisto I ( a.115):I Santi Misteri non devono essere manipolati da altri che non sono consacrati al Signore.” (Liber Pontificalis)

Tertulliano (160-220): “Vigiliamo scrupolosamente che qualcosa dei calici o del pane possa cadere a terra.” (Da Corona, 3 PL 2, 99) 

LEGGI  Le OPINIONI DEI  SANTI Padri e Dottori della Chiesa

Happy
Happy
0 %
Sad
Sad
0 %
Excited
Excited
0 %
Sleepy
Sleepy
0 %
Angry
Angry
0 %
Surprise
Surprise
0 %
AMIAMO GESU EUCARESTIA
Created with Visual Composer