22 Ottobre 2020

Diffendiamo Gesù Eucaristia

Sintesi messaggi 2002

                       SINTESI MESSAGGI 2002

* Non possiamo più vedere tanto orrore per il mondo!

Gesù (P*13.01.02): “Non possiamo più vedere tanto orrore per il mondo! In ogni ora, ogni momento c’è chi soffre e chi muore, e nessuno si preoccupa che tra breve sarà come un’epidemia che tutto il mondo sconvolgerà! Oh, come soffriranno, a Me forse ritorneranno! Sono solo dei lontani ricordi di quando erano bambini, ora sono adulti enon possono più credere ancora che un Dio esiste, che la Giustizia di Dio è Amore, ma è anche condanna. Offri questi giorni di digiuno per questi fratelli lontani, scuotano il loro fardello che ricopre così tanto marciume, e possano ripulirsi prima dell’attimo fatale, possano aver timore del loro Dio, imprimere nel cuore l’amore, e l’odio e l’egoismo bandire. Oh! Figlia quanto soffrire! Abbiamo pazientato, e ancora lo faremo, ma siamo delusi da sì tanto negare che Dio non c’è, Dio non esiste. Esiste sì, e se ne accorgeranno gli infedeli figli! Crescono i loro figli senza nessuna remora di vita santa, li lasciano allo sbando e se ne fregano, perché tanto non credono all’esistenza di un’anima, la tengono soffocata e reprimono l’amore vero, non lo conoscono”.

———————————————————-

* Il banchetto è pronto, manca solo qualche ritocco!

Maria Santissima (P*12.10.02): “Fiduciosamente si deve cooperare per la salvezza dei fratelli e tutti assieme porteremo l’anima ripulita e candida al Signore Nostro Re. Lui aspetta tutti al Banchetto. Tutto è pronto, manca solo qualche ritocco agli ultimi preparativi e poi si apriranno i portali alla Reggia. E chi sarà con la veste pulita e profumata, entrerà per la grande festa.
Ogni qualvolta i sudditi si mettono all’ascolto del richiamo del Re, si rimettono a nuovo, apportando al loro modo di essere dei cambiamenti consoni all’occasione.E così, volta per volta, abbelliscono sempre più il loro aspetto.
Ecco allora che l’uomo, trasformato, sarà degno di entrare a far parte di quelle anime elette e desiderose di vedere il famoso e nascosto Volto del loro Re. Un re terreno invita i suoi amici cortigiani e non, e quando li vede, osserva chi nel cuore porta la pace e l’amore. Se tra loro c’è chi ha nel cuore la devastante tempesta, non può rimanere con lui, perché turberebbe l’equilibrio di quella pace che vuole attorno a sé e quindi li farà uscire anche se erano stati invitati. Nel Nome di quel Re i servi obbediranno e faranno accomodare i commensali che Lui stesso indicherà. Quando questo avverrà con la venuta di Gesù, ogni ginocchio si piegherà e nessuno sfuggirà al Suo Giudizio. Scruterà ogni cuore e ad ognuno darà la sua giusta sentenza: – Tu sei con Me! Tu sei contro di Me!”.

————————————————————-

* Camminare sulla via di Gesù … non deviare!

Gesù (P*19.10.02): “Ascolta! Quando un figlio di Dio dice di essere Cristiano, la parola stessa ti indica il Cristo. Se lui si dice di Cristo, dovrà seguire l’insegnamento di Cristo, fare ciò che insegnava, ciò che Lui professava e spiegava in parabole, ma molto con l’esempio di vita vissuta. Se volete seguire il Pastore del gregge, dovete camminare lungo la sua via, non deviare, potreste perdervi! Non dovete proferire nessun cambiamento a ciò che Lui vi insegnò attraverso i suoi Apostoli!”.

————————————–
* A suon di tromba il mondo cambierà e tutto nuovo il suo Dio lo rifà

Santissima Trinità (P*29.11.02): “Sono tanti i figli che sono con Me e tanti ancora con Me Io vorrò. Soltanto pochi giorni e nel Ciel si vedrà chi scopre le carte e fulmineo sarà. Il dir Nostro nel Ciel si udrà, e tempestivo il cielo nel mondo cadrà. Cadrà il marcio, cadrà il purulento, cadrà l’accidioso, cadrà il falso, cadrà il maledetto, cadrà tutto l’imperfetto.Al suon di tromba (Ap 8, 8-11) il mondo cambierà e tutto nuovo il Suo Dio lo rifà (Ap 21, 1). Sentirete nell’aria che tutto non va. Portate con voi la fede e la carità, altro non vi serve per voi che siete Miei, il Cielo vi guida ai meandri del Ciel. Sarete tra Noi, sarete con Noi, non lasciatevi ingannar, restate tranquilli e il Ciel invocar. Inneggiate al Dio, Colui che creò e in un attimo tutto spazzò. Spazzò in fretta il male che c’è, per portare alla vetta chi fedele restò.
Avanti, Miei figli, fratelli quaggiù, riuniamoci assieme, l’ora è giunta, c’è poco da salvare, c’è poco da barattare… Restate fermi, pregate un po’, siate assieme in preghiera con Noi, affidate l’anima, affidate il cor. Trionfi l’amore, trionfi il dì che vengo a voi per condurvi a Me. Mi aspetto risposta, Mi aspetto un “Sì” dall’anima bella che in voi deposi. Siate con Me, rimanete con Me!”.

———————————————————

* Poveri scienziati … senza Dio sono allo sbando!…


Dio Padre (P*22.12.02): “… Io, il vostro Dio, vi ho creati per amore e sono stato entusiasta del risultato dell’opera mia in voi! Quale essere vivente può vantarsi di essere perfetto come lo è il corpo umano? Quale essere può vantarsi di avere intelligenza come l’uomo? Siete perfetti, in ogni piccola cellula, che voi esaminate, vedrete che tutto è coordinato in funzione ad altre cellule e così è tutto ciò che Io Padre vostro ho immesso in voi.State ora per distruggere tutto il Mio operare, tutto il Mio grande progetto sull’uomo! Ora è che ogni desiderio umano, volendo fare la sua volontà, porterà la distruzione del proprio corpo. Andrà a compromettere tutto l’equilibrio psichico e fisico e ogni gestoper compiere la volontà vostra sarà a discapito dell’uomo, perché essendo immerso nel peccato e nell’occultazione del vero bene, avrà la conseguenza che merita! Oh, poveri scienziati, cosa credono di poter fare! Senza il loro Dio sono allo sbando, brancolano nel buio e cercano soluzioni umane. Non si arrendono all’evidenza che tutto il Creato è stato fatto dalla Volontà di Dio e che ogni altro ‘suggerimento’ che venga a loro, non può essere che di Dio. Ma ora il Mio ‘Soffio’ non sarà più per apportare le modifiche necessarie alla beatitudine per voi sulla terra, ma sarà impregnato dalla schiavitù del peccato e quindi sarà indirizzato dalle forze del male e compiranno tanti errori. Compiranno la volontà del nemico, satana! Oh, poveri stolti, a non capire di avvicinarsi a Dio e imperterritisi buttano tra le braccia che attendono, con furore, di distruggere ciò che Dio ha creato! Siamo al momento fatale e tutto si sta svolgendo con massima tranquillità da parte nemica. Ma Io decreto il Mio Volere e bramo la salvezza di chi mi rimane fedele e aspetto fiduciosamente con gioia, l’abbraccio del figlio che torna a me. Vi amo e assieme al Figlio, a Maria Santissima, nella funzione riparatrice che lo Spirito Santo ha da svolgere sulla terra, porterà a voi la forza di combattere e resistere a ciò che vorranno farvi fare”.

Vai Sintesi messaggi 2003-2004

 

———————————————————————————————————-

 

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.