La prima anima salvata.Pensiero di Santa Faustina Kowalska

Pensiero di Santa Faustina Kowalska  22 marzo  La prima anima salvata.

— Mi trovavo in sanatorio a Pradnik. In piena notte, venni svegliata all’improvviso. Compresi che un’anima si trovava nella necessità urgente che qualcuno pregasse per lei. Mi recai in corsia e vidi una persona già entrata in agonia. All’improvviso, udii interiormente questa voce: «Recita la coroncina che ti ho insegnato». Corsi a prendere il rosario e, in ginocchio accanto all’agonizzante, recitai la coroncina con tutto il fervore di cui ero capace. A un tratto, l’agonizzante aprì gli occhi e mi guardò. La mia coroncina non era ancora terminata e già quella persona era spirata con una singolare serenità dipinta sul volto. Avevo chiesto ardentemente al Signore di mantenere la promessa fattami a proposito della coroncina, ed egli mi fece conoscere che, in quell’occasione, l’aveva mantenuta. Fu la prima anima salvata grazie a questa promessa del Signore.Rientrata nella mia stanzetta, udii queste parole: «Nell’ora della morte, difenderò come mia gloria ogni anima che reciterà la coroncina. Se un’altra persona la reciterà presso un moribondo, otterrà per lui il medesimo perdono».Quando si recita la coroncina al capezzale di un agonizzante, l’ira di Dio si placa e una misericordia a noi ignota avvolge l’anima, perché commuove profondamente l’Essere divino la rievocazione della passione dolorosa di suo Figlio.


E’ frutto di una promessa fatta da Gesù a suor Faustina Kowalsk nel settembre 1935: «Concederò grazie senza numero a chi reciterà questa corona. Se recitata accanto a un morente non sarò giusto giudice ma Salvatore».La coronicina della Divina misericordia si recita utilizzando una normale corona del rosario. Si inizia recitando, dopo il segno della Croce, un Padre Nostro, un Ave Maria e il Credo.Dopo i grani del Padre Nostro si recitano le seguenti parole: «Eterno Padre, Ti offro il corpo e il sangue, l’anima e la divinità del Tuo dilettissimo Figlio e Signore nostro Gesù Cristo in espiazione dei nostri peccati e di quelli del mondo intero».Dopo ogni grano dell’Ave Maria, decina dopo decina, si recitano le seguenti parole: «Per la Sua dolorosa dolorosa Passione abbi misericordia di noi e del mondo intero».Alla fine si ripete per tre volte: «Santo Dio Santo Forte Santo Immortale, abbi pietà di noi e del mondo intero».Meglio recitare la preghiera all’ora della morte in Croce del Signore, le 15 di ogni giorno. Soprattutto il venerdì. «La mia misericordia avvolgerà in vita e specialmente nell’ora della morte le anime che reciteranno questa coroncina», confidò Gesù a suor Faustina Kowalska (Głogowiec, Polonia, 25 agosto 1905 – Craccovia, Polonia, 5 ottobre 1938) batificata prima (1993) e canonizzata poi (2000) da papa Giovanni Paolo II.

MESSAGGIO DI NOSTRO SIGNORE GESÙ CRISTO ALLA SUA AMATA FIGLIA LUZ DE MARIA 12 APRILE 2022 Amato Popolo Mio: VOI SIETE MIEI FIGLI E PER CIASCUNO DI VOI MI SONO SACRIFICATO SULLA MIA CROCE, SULLA QUALE HO SANCITO IL MIO AMORE PER LA SALVEZZA DELL’UMANITÀ. Io desidero che tutti si salvino (1 Tim 2,4), che tutti si convertano e che si alimentino del Banchetto alla Mia Tavola. Ancora una volta vengo, come Mendicante d’Amore, a bussare alla porta del cuore e della coscienza di ciascuno di voi. Desidero che Mi apriate la porta, ma so che non tutti lo faranno, quindi vi do la Mia Benedizione in anticipo e spero, con il Cuore in Mano, che ritorniate a Me e che smettiate di vivere delle cose mondane. Quanti dei Miei figli Mi dicono che non sono del mondo, ma vivono degli insegnamenti mondani, amano la comodità e sono incapaci di vincere una voglia! Trovo molti dei Miei figli che Mi dicono: “Signore, Tu sai che io non sono mondano”, però vivono del mondo, delle apparenze, dell’essere bene accolti in ogni cerchia sociale, vivono di superbia e disprezzano quelli che non sono uguali a loro. Queste attitudini vi fanno essere del mondo, vi fanno vivere del “cosa diranno e come mi guarderanno”. Dovete cambiate, ADESSO! Perché il mondo e la carne non vi porteranno nessun beneficio. LA FEDE NELLA MIA PAROLA È VENUTA TALMENTE MENO, che alcuninon la nominano per non compromettersi. RITENGONO CHE LA SACRA SCRITTURA SIA UNO DEI TANTI LIBRI PASSATI DI MODA e pertanto credono che debba essere riformato. GUAI A COLUI O A COLORO CHE DISTORCERANNO LA SACRA SCRITTURA, MEGLIO SAREBBE STATO SE NON FOSSERO MAI NATI! I Comandamenti sono Dieci (Es 20,1-17) e non li potete alterare, né ignorare. Questa È La Legge e non esiste legge al di sopra di essa, non la potete alterare, né cancellare, né cambiare. QUANTO MI AVETE DIMENTICATO!! I Comandamenti non sono soggetti a ideologie, né agli esseri umani, né alle circostanze: SONO DIECI E SONO SCRITTI. SIA ANATEMA COLUI CHE LI TRASFORMI. La progressione in atto, sta portando al rifiuto di obbedire alla Mia Parola da parte di alcuni dei Miei Consacrati e sta avvicinando la Mia Chiesa allo Scisma. Amato Popolo Mio, Preparatevi! Ce ne sono molti di quelli che si definiscono figli Miei e sono contro di Me… Ce ne sono molti che intendono omettere la Mia Parola, i Comandamenti e i Sacramenti, per portare alla luce una nuova religione, che comporterà una totale sfrenatezza e la rinuncia a Me e a Mia Madre… Il Credo verrà negato e il Padre Nostro sarà trasformato. ATTENTO POPOLO MIO, QUESTO NON È DA ME! Vogliono ingannarvi e avvicinarvi al male, all’anticristo, a poco a poco, cosicché i Miei figli non se ne accorgano. Popolo Mio, la ribellione sta avanzando. La guerra continuerà a conquistare territori e nuove nazioni si vedranno coinvolte. La violenza si diffonderà. Pregate Popolo Mio, pregate per l’Argentina, il popolo si ribellerà e nell’agitazione provocheranno la morte e la vittima sarà una persona di potere. L’Argentina deve pregare. Pregate Popolo Mio, pregate, la carestia aumenterà, la pestilenza avanzerà uscendo da mani segnate dalla sofferenza dei propri fratelli, il confinamento verrà nuovamente implementato. Pregate Popolo Mio, pregate, l’America tremerà, poi sarà terra di coloro che fuggiranno dall’Europa. Pregate Popolo Mio, pregate la Mia Madre Santissima, rifugio dei peccatori. Mia Madre vi manterrà nel silenzio interiore. Pregate Popolo Mio, qualsiasi cosa succeda, mantenete la Fede. Pregate con il cuore e sarete ascoltati. Siate misericordiosi, mantenete la fiducia nella Protezione Divina e nella custodia del Mio amato San Michele Arcangelo e nelle Sue Legioni. Venite a Me senza paura, con Fede, con Speranza e con Carità. Non disperate, Io rimango con il Mio Popolo e non lo lascerò solo. Ricevete la Mia Benedizione. Il vostro Gesù AVE MARIA PURISSIMA, CONCEPITA SENZA PECCATO AVE MARIA PURISSIMA, CONCEPITA SENZA PECCATO AVE MARIA PURISSIMA, CONCEPITA SENZA PECCATO COMMENTO DI LUZ DE MARIA Fratelli nella Fede: Ho visto il nostro amatissimo Signore Gesù Cristo esprimere una tristezza estrema… Nel corso di questo Appello Divino mi ha permesso di vedere come l’umanità di quasi tutta la terra, sarà preda della fame e del giogo oppressivo di quello che chiamano "un solo ordine per tutti”. Ho visto che con la carestia avanzava anche la disperazione degli uomini, a causa della penuria non solo alimentare, ma di medicine e di cure ospedaliere. In mezzo a tante sofferenze umane, mi è stato mostrato come la guerra progredirà senza pietà, come due paesi nel nord America venivano attaccati e come il caos si impadroniva dell'Europa. Mi è stato mostrato come, in Argentina, la mitezza di questo popolo si trasformerà in impazienza e in aggressione. Mi è stato permesso di vedere l'Amore della nostra Madre Santissima, che non si allontanerà dai Suoi figli. Chi accoglie il Suo Amore Materno non sarà mai abbandonato da questa Madre, che abbiamo ricevuto ai piedi della Croce di gloria e maestà. Desidero sottolineare una parola molto forte che Nostro Signore Gesù Cristo Ha usato in questo Appello e che tutti noi la prendiamo in considerazione. La parola è "anatema" e si riferisce a una persona che disprezza Dio, che non Lo ama e annuncia il contrario di ciò che Nostro Signore Gesù Cristo Ha insegnato attraverso la Sua Divina Parola e pertanto rimane lontana da Dio. Questo punto è da prendere in considerazione e molto seriamente, per cui vi invito anche a meditare le seguenti citazioni della Sacra Scrittura: Ro. 9:3; 1 Co. 12:3; 16:22 e Gal. 1:8, 9. Un'umanità lontana da Dio attira su di sé, come una calamita, grandissimi dolori e attraverserà un vero crogiolo. Amen.