30 Ottobre 2020

Diffendiamo Gesù Eucaristia

FIGLI INGRATI, STO PER PARTIRE; VENITE A RICONCILIARVI CON ME

FIGLI INGRATI, STO PER PARTIRE;  VENITE A RICONCILIARVI CON ME, NON ABBIATE PAURA;  AVVICINATEVI, VI STO ASPETTANDO QUI NEI MIEI SACRARI PER PERDONARVI, SE VI PENTITE DI CUORE!  17 SETTEMBRE 2018 – 1: 15 P.M

CHIAMATA URGENTE DI GESÙ SACRAMENTATO AI SUOI FIGLI RIBELLI.
MESSAGGIO A ENOCH

La mia pace sia con voi, miei Figli fedeli.

Figli miei, man mano che passano i giorni si avvicina sempre più il tempo della grande tribolazione. Questa umanità ingrata e peccatrice si rifiuta di accettare la mia Giustizia, perché, secondo lei, Dio è solo Amore e non castigherà l’umanità; dicono a se stessi: ”Non succederà nulla, Dio è Amore”. Sì, sono Amore, ma sono anche Giustizia, affinché non vi sbagliate dicendo che non vi castigherò per i vostri peccati. Sono Padre, ma sono anche un Giudice Giusto, e, come Giudice, non permetterò che continuiate a infrangere i miei Precetti e a distruggere ciò che creai con tanto amore.

Sono il Dio Uno E Trino che è rimasto con voi nel silenzio dei suoi Sacrari. Sono l’Unico e Vero Dio, fuori di Me, non c’è altro dio. Che tristezza sente il mio Cuore nel vedere il vostro disprezzo e ingratitudine! Voi sapete chi sono, e, anche così, continuate dandomi la schiena e non la faccia; le preoccupazioni e gli affanni di questo mondo sono per l’immensa maggioranza di questa umanità più importanti di Me. Vi rifiutate di accettarmi, non avete tempo per Me; vivete di corsa e la morte vi arriverà all’improvviso e vi prenderà senza essere preparati. Nell’eternità vi starò aspettando come Giusto Giudice e di sicuro arriverete con le mani vuote; prive di amore e di carità verso di Me e i vostri fratelli, coperte con il velo del peccato, senza pentimento alcuno. Allora, ascolterete la mia Voce che vi dirà:  “Allontanatevi da Me, andate al fuoco eterno!”

Figli ingrati, sto per partire; venite a riconciliarvi con Me, non abbiate paura; avvicinatevi, vi sto aspettando qui nei miei Sacrari per perdonarvi, se vi pentite di cuore. Sapete bene che non voglio la vostra morte, ma che viviate eternamente. Non siate stolti, guardate che il tempo già non è più tempo; guardate che la mia Misericordia sta per partire, per lasciare il posto alla mia Giustizia, dove verrò come Giusto Giudice.

Umanità peccatrice, svegliati una buona volta dal tuo letargo spirituale; non lasciare all’ultimo momento la tua salvezza, perché di sicuro non avrai tempo di pentirti! Guardate, qui nel silenzio dei miei Sacrari vi sto aspettando affinché vi decidiate; che cosa state aspettando? Io sono la fonte del perdono e della Misericordia; venite a lavarvi affinché rimaniate puliti da ogni macchia di peccato; affrettatevi perché le mie Case molto presto saranno chiuse e non mi troverete più nei miei Tabernacoli.

Pecore ribelli, la notte sta arrivando e il lupo camminerà sciolto; se continuate nella vostra ribellione, non troverete più il Pastore che vi pascoli e vi conduca all’ovile; confuse vagherete nel mezzo della notte e il vostro belato nessuno l’ascolterà. Ritornate all’ovile al più presto possibile, perché il lupo vi sta inseguendo e molto presto vi troverà. Io sono il vostro Eterno Pastore, ascoltate la mia chiamata, pecore ribelli, e ritornate al più presto possibile ai miei ovili, affinché non cadiate negli artigli del lupo che già si dispone a divorarvi.

Figli miei, quanto soffro nel vedere ogni giorno perdersi tante anime; umanità peccatrice che vaghi per questo mondo senza Dio e senza legge, non voglio che corri alla stessa sorte delle anime che già si condannarono! Se sapeste del dolore delle anime che si condannano, di sicuro ascoltereste le mie chiamate e smettereste di peccare. Le anime che si condannano cadono nell’abisso tra grida stentoree, piene di dolore e di disperazione, che fanno rivivere nuovamente la mia passione; il sangue sgorga dal mio Corpo a fiotti per ogni anima che mi si è persa. Triste e doloroso è il destino delle anime condannate.

Nuovamente vi dico, umanità peccatrice, sto nei miei Sacrari aspettandoti. Correte perché sto per partire;  decidetevi una buona volta affinché domani non abbiate di che lamentarvi! Pentitevi e convertitevi, perché il Regno di Dio è vicino.

Sono il vostro Maestro e Pastore, Gesù Sacramentato

Fate conoscere i miei messaggi a tutta l’umanità, Gregge mio

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.