IL SANGUE CHE MIO FIGLIO GESÙ

Page Visited: 1147
Read Time:5 Minute, 26 Second

1

NAJU – MESSAGGIO DI GESÙ A JULIA KIM        IL SANGUE CHE MIO FIGLIO GESÙ
ED IO VERSIAMO NON SARÀ SPRECATO

 

 

 

(210 anniversario della prima lacrimazione di sangue di Nostra Signora) A notte fonda del 210 anniversario della prima lacrimazione di sangue di Nostra Signora a Naju, un vescovo, un monsignore, alcuni sacerdoti della Malaysia e alcuni sa¬cerdoti degli Stati Uniti, dell’Indonesia, delle Filippine, del Canada e di altri paesi si in¬contraro no con circa 300 pellegrini laici di diverse nazionalità e con circa 2000 pelle¬grini coreani per recitare il rosario e percorrere la Via Crucis sulla Montagna della Vergine con il rosario in una mano e una candela nell’altra.


IL SANGUE CHE MIO FIGLIO GESÙ
ED IO VERSIAMO NON SARÀ SPRECATO

7 ottobre 2006 (Festa di Nostra Signora del Santo Rosario e Primo Sabato)

Molti pellegrini arrivarono nono¬stante fosse un giorno di festa in Corea (Chuseok). Recitarono il Santo Rosario sulla Via Crucis per le seguenti intenzioni:
1. Per il trionfo e il riconoscimento ufficiale di Nostra Signora di Naju
2. Per l’unità e la salute sia spiri¬tuale che fisica dei volontari in Corea e all’estero che stanno fa¬cendo conoscere i messaggi e i se¬gni della Vergine dando la loro te¬stimonianza
3. Per la realizzazione della volon¬tà divina che il Santo Padre sta cercando e per la sua salute spiri¬tuale e fisica
4. Per la santificazione del clero e dei religiosi
5. Per la pace nel mondo e la con¬versione dei peccatori
6. Per il pentimento delle povere anime che hanno praticato l’abor¬to e per la fine dell’aborto
7. Per il successo dell’incontro di preghiera del 19 ottobre in com¬memorazione del 20° anniversario della prima lacrimazione di san¬gue della Vergine a Naju
8. Per la santificazione di tutte le famiglie e per la loro salute spiri¬tuale e fisica.
Non riuscivo nemmeno a muovere il corpo, e pregai stesa a terra. Il dolore era così forte che non riu¬scivo a recitare il rosario e gridavo soltanto nella mia mente.
Julia: Cara Mamma! Madre di tut¬ti i figli del mondo! Ho tante man¬canze e sono indegna, ma offro tutte queste sofferenze per la sa¬lute spirituale e fisica del Santo Padre, per la santificazione del clero e per le intenzioni dei tuoi fi-
gli qui riuniti e anche per coloro che non sono potuti venire sebbe¬ne lo desiderassero tanto. Usa queste sofferenze che offro per la realizzazione delle tue intenzioni. In quel momento udii la voce dol¬ce, affettuosa e amorevole della Vergine.
La Vergine: Mia amata figlia! Tu sai che continuo ad amarti anche nella tua debolezza, vero? Come posso non amarti e accettare le tue preghiere se offri generosa¬mente le tue sofferenze per la conversione dei peccatori? Accetto tutte le preghiere offerte non per intenzioni egoistiche ma in umile accettazione di me.
Julia: Sì mamma! Non merito di ri¬cevere il tuo amore. Lo so benissi¬mo.
La Vergine: Sai bene che l’amore può ardere vigorosamente solo at¬traverso sacrifici infiniti, peniten¬ze e generose offerte, e adesso stai offrendo le tue sofferenze pregando per il Papa, il successore di Pietro, la pietra della Chiesa, per il clero affinché possa compie¬re fedelmente i propri doveri di ministri del Signore, e anche per i figli qui riuniti, le loro famiglie e i loro amici, affinché possano pen¬tirsi e riconciliarsi per la guarigio¬ne fisica e spirituale.
Julia: Cara Mamma! Le mie pre¬ghiere, i sacrifici, le riparazioni e le offerte non sono sufficienti. So bene di essere incapace. Inoltre, faccio così tanti errori in tutto.
La Vergine: Mia povera figlia che si dice indegna e incapace ma che offre sempre le sofferenze per la conversione dei peccatori! Poiché tu porti il peso della penitenza in riparazione dei peccati commessi da molte anime ingrate per le grazie che hanno ricevuto, lo lavorerò con te che porti il peso della penitenza e che con umiltà pensi di essere indegna e incapa¬ce. Anche se il peso della peniten¬za è grave, seguimi con amore per salire sul Monte Calvario con mio Figlio Gesù e offri le tue sofferen¬ze ancora più generosamente per la conversione dei peccatori. Amati figli al mondo! Ho scelto tante anime come strumenti, ma mio Figlio Gesù non può fare a meno di versare lacrime di sangue anche oggi perché la maggior par¬te dei figli compiono azioni offen¬sive e irriverenti mettendo se stes¬si al primo posto e non ascoltano i miei messaggi.
Anche tra il clero che dovrebbe condurre tutti i figli di questo mondo in Cielo, molte anime sono confuse e scendono a patti con il diavolo. Con l’ipocrisia degli or¬pelli, frustano, dileggiano e insul¬tano il Signore facendo sanguina¬re anche adesso Lui, il Redentore, sulla croce.
Ma amati figli miei! Il Sangue che mio Figlio Gesù ed lo versiamo non sarà sprecato, ma sarà trasfu¬so nelle anime di coloro che si av¬vicinano a noi con il cuore aperto, guarendo le loro malattie fisiche e spirituali, portando loro gioia, amore e pace, e portandole alla vittoria sui demoni in cielo e in terra.
Ma fate attenzione! Dopo aver ricevuto la grazia, dovete essere più vigili ed essere riconoscenti perché il diavolo farà di tutto per portarvi via la gra¬zia. Conoscete bene “/’/ ritorno dello spirito immondo” menzionato nel Vangelo. Il diavolo entrò in un uomo e lo tormentò. Quando fu cacciato dalla sua casa, vagò in cerca di un posto dove riposare ma, non trovando nulla, ritornò in quella casa. Ma al suo arrivo, trovò la casa spazzata e in or¬dine e non osò entrare. Così se ne andò e portò con sé altri diavoli peggio¬ri di lui. In seguito la condizione di quell’uomo diventò peggiore della pri¬ma. Ecco perché vi ho chiesto di non essere presuntuosi per la grazia che avete ricevuto ma siate sempre riconoscenti, rimanete vigili e pregate. Miei amati figli che avete risposto al mio appello dicendo Amen e che vi sie¬te riuniti qui! Vi amo tutti indipendentemente dal vostro stato mentale quando siete arrivati qui. Credete senza dubbio che molti meriti si accumu¬leranno in Cielo se vi riunite a pregare. Poiché i miei messaggi sono incen¬trati sull’amore, la mia grazia e il mio amore sgorgherà nell’anima di chiunque si penta e li metta in pratica donandogli la felicità eterna nell’ultimo giorno.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Happy
Happy
0 %
Sad
Sad
0 %
Excited
Excited
0 %
Sleepy
Sleepy
0 %
Angry
Angry
0 %
Surprise
Surprise
0 %
MESSAGGIO DI NOSTRO SIGNORE GESÙ CRISTO ALLA SUA AMATA FIGLIA LUZ DE MARIA 12 APRILE 2022 Amato Popolo Mio: VOI SIETE MIEI FIGLI E PER CIASCUNO DI VOI MI SONO SACRIFICATO SULLA MIA CROCE, SULLA QUALE HO SANCITO IL MIO AMORE PER LA SALVEZZA DELL’UMANITÀ. Io desidero che tutti si salvino (1 Tim 2,4), che tutti si convertano e che si alimentino del Banchetto alla Mia Tavola. Ancora una volta vengo, come Mendicante d’Amore, a bussare alla porta del cuore e della coscienza di ciascuno di voi. Desidero che Mi apriate la porta, ma so che non tutti lo faranno, quindi vi do la Mia Benedizione in anticipo e spero, con il Cuore in Mano, che ritorniate a Me e che smettiate di vivere delle cose mondane. Quanti dei Miei figli Mi dicono che non sono del mondo, ma vivono degli insegnamenti mondani, amano la comodità e sono incapaci di vincere una voglia! Trovo molti dei Miei figli che Mi dicono: “Signore, Tu sai che io non sono mondano”, però vivono del mondo, delle apparenze, dell’essere bene accolti in ogni cerchia sociale, vivono di superbia e disprezzano quelli che non sono uguali a loro. Queste attitudini vi fanno essere del mondo, vi fanno vivere del “cosa diranno e come mi guarderanno”. Dovete cambiate, ADESSO! Perché il mondo e la carne non vi porteranno nessun beneficio. LA FEDE NELLA MIA PAROLA È VENUTA TALMENTE MENO, che alcuninon la nominano per non compromettersi. RITENGONO CHE LA SACRA SCRITTURA SIA UNO DEI TANTI LIBRI PASSATI DI MODA e pertanto credono che debba essere riformato. GUAI A COLUI O A COLORO CHE DISTORCERANNO LA SACRA SCRITTURA, MEGLIO SAREBBE STATO SE NON FOSSERO MAI NATI! I Comandamenti sono Dieci (Es 20,1-17) e non li potete alterare, né ignorare. Questa È La Legge e non esiste legge al di sopra di essa, non la potete alterare, né cancellare, né cambiare. QUANTO MI AVETE DIMENTICATO!! I Comandamenti non sono soggetti a ideologie, né agli esseri umani, né alle circostanze: SONO DIECI E SONO SCRITTI. SIA ANATEMA COLUI CHE LI TRASFORMI. La progressione in atto, sta portando al rifiuto di obbedire alla Mia Parola da parte di alcuni dei Miei Consacrati e sta avvicinando la Mia Chiesa allo Scisma. Amato Popolo Mio, Preparatevi! Ce ne sono molti di quelli che si definiscono figli Miei e sono contro di Me… Ce ne sono molti che intendono omettere la Mia Parola, i Comandamenti e i Sacramenti, per portare alla luce una nuova religione, che comporterà una totale sfrenatezza e la rinuncia a Me e a Mia Madre… Il Credo verrà negato e il Padre Nostro sarà trasformato. ATTENTO POPOLO MIO, QUESTO NON È DA ME! Vogliono ingannarvi e avvicinarvi al male, all’anticristo, a poco a poco, cosicché i Miei figli non se ne accorgano. Popolo Mio, la ribellione sta avanzando. La guerra continuerà a conquistare territori e nuove nazioni si vedranno coinvolte. La violenza si diffonderà. Pregate Popolo Mio, pregate per l’Argentina, il popolo si ribellerà e nell’agitazione provocheranno la morte e la vittima sarà una persona di potere. L’Argentina deve pregare. Pregate Popolo Mio, pregate, la carestia aumenterà, la pestilenza avanzerà uscendo da mani segnate dalla sofferenza dei propri fratelli, il confinamento verrà nuovamente implementato. Pregate Popolo Mio, pregate, l’America tremerà, poi sarà terra di coloro che fuggiranno dall’Europa. Pregate Popolo Mio, pregate la Mia Madre Santissima, rifugio dei peccatori. Mia Madre vi manterrà nel silenzio interiore. Pregate Popolo Mio, qualsiasi cosa succeda, mantenete la Fede. Pregate con il cuore e sarete ascoltati. Siate misericordiosi, mantenete la fiducia nella Protezione Divina e nella custodia del Mio amato San Michele Arcangelo e nelle Sue Legioni. Venite a Me senza paura, con Fede, con Speranza e con Carità. Non disperate, Io rimango con il Mio Popolo e non lo lascerò solo. Ricevete la Mia Benedizione. Il vostro Gesù AVE MARIA PURISSIMA, CONCEPITA SENZA PECCATO AVE MARIA PURISSIMA, CONCEPITA SENZA PECCATO AVE MARIA PURISSIMA, CONCEPITA SENZA PECCATO COMMENTO DI LUZ DE MARIA Fratelli nella Fede: Ho visto il nostro amatissimo Signore Gesù Cristo esprimere una tristezza estrema… Nel corso di questo Appello Divino mi ha permesso di vedere come l’umanità di quasi tutta la terra, sarà preda della fame e del giogo oppressivo di quello che chiamano "un solo ordine per tutti”. Ho visto che con la carestia avanzava anche la disperazione degli uomini, a causa della penuria non solo alimentare, ma di medicine e di cure ospedaliere. In mezzo a tante sofferenze umane, mi è stato mostrato come la guerra progredirà senza pietà, come due paesi nel nord America venivano attaccati e come il caos si impadroniva dell'Europa. Mi è stato mostrato come, in Argentina, la mitezza di questo popolo si trasformerà in impazienza e in aggressione. Mi è stato permesso di vedere l'Amore della nostra Madre Santissima, che non si allontanerà dai Suoi figli. Chi accoglie il Suo Amore Materno non sarà mai abbandonato da questa Madre, che abbiamo ricevuto ai piedi della Croce di gloria e maestà. Desidero sottolineare una parola molto forte che Nostro Signore Gesù Cristo Ha usato in questo Appello e che tutti noi la prendiamo in considerazione. La parola è "anatema" e si riferisce a una persona che disprezza Dio, che non Lo ama e annuncia il contrario di ciò che Nostro Signore Gesù Cristo Ha insegnato attraverso la Sua Divina Parola e pertanto rimane lontana da Dio. Questo punto è da prendere in considerazione e molto seriamente, per cui vi invito anche a meditare le seguenti citazioni della Sacra Scrittura: Ro. 9:3; 1 Co. 12:3; 16:22 e Gal. 1:8, 9. Un'umanità lontana da Dio attira su di sé, come una calamita, grandissimi dolori e attraverserà un vero crogiolo. Amen.